lunedì 4 marzo 2013

PERCORSO AGGIORNATO DI ORIENTAMENTO NEL BLOG (PRIMA DI "PARTIRE" SULLA "CORRUZIONE")


PER LA COMPRENSIBILE ESIGENZA DI FAR FRONTE A OBIEZIONI E INTERROGATIVI DI "NUOVI" LETTORI RIGUARDANTI IL "DIBATTUTO"  ARGOMENTO "CASTA-CRICCA-CORRUZIONE-SPESAPUBBLICAIMPRODUTTIVA-BRUTTO", - (FERMO RESTANDO CHE DEL DEBITO PUBBLICO E DELLA SPESA PUBBLICA, CE NE SIAMO PIU' VOLTE OCCUPATI.. Per esteso poi anche QUI (analisi studio Giarda)-, RITENGO UTILE SUGGERIRE, CORTESEMENTE, DI PROVARE A LEGGERSI, I SEGUENTI POST PUBBLICATI NEI MESI SCORSI:

1) Questo vale per il problema della corruzione e, certamente, anche delle cricche. E anche questo, sulla questione strutturale italiana. Il discorso di estende nella "teoria generale della corruzione" e in "breve guida all'uso mediatico della corruzione...";
2) questo vale per il problema dell'evasione fiscale, connesso ovviamente alla corruzione, e a come si fa a risolverlo, senza costi crescenti di accertamento-riscossione e rendendo più equo il sistema, in modo da non opprimere il contribuente nei modi attuali;
3) Questo vale per i costi della politica e indica anche come risolvere gran parte degli sprechi nella sanità, essendo questi, in base alle rilevazioni dello stesso Ministero del tesoro, storicamente legati al trasferimento della sanità alle Regioni, assunte nella forma attuale (e quindi al fenomeno di incrementata politicizzazione della governance che parte dalla fine degli anni '70);
4) Questo vale per i veri effetti delle politiche che, secondo un diffuso modo di pensare "politico",
credono che l'efficienza della pubblica amministrazione si possa perseguire attraverso il (già avvenuto) taglio delle retribuzioni reali (e nominali) del settore;
5) Questo vale per la stessa impostazione laddove crede che
i costi della sanità siano eccessivi e debbano essere corretti tagliando i posti-letto "a prescindere", ed accorciando programmaticamente le aspettative di vita dei cittadini economicamente più disagiati;
6) Questo vale per il discorso generale riassuntivo della problematica tecnico-giuridica della "uccisione" della Costituzione e della democrazia da parte dei Trattati UE; ed anche questo (nei primi 10 più letti), nonchè questo su interpretazione dei trattati e Convenzione di Vienna; cito, infine, questo su violazione "massiva" dei diritti fondamentali da parte del "fiscal compact-ESM". Questo fa il punto sulla incompatibilità tra Costituzione e liberismo; 
7) Questo riguarda il concetto tecnico di "illusione finanziaria", senza il quale continueremmo a discutere all'infinito "per impressioni", alla "cittadino che protesta in fila alle poste";
8) In maggior dettaglio in questa sede, è demistificata la lettura che la Costituzione "economica" sia "vecchia" e "stalinista" (!), accoppiandosi poi qui l'analisi delle problematiche dell'art.18 dello Statuto dei lavoratori.
9) Questi post valgono per la fondamentale questione della dottrina delle banche centrali indipendenti e della politica monetaria su essa giustificata.
10) Consigliano infine, con una non difficile ricerca, di leggersi le "serie" di post "Osservatorio PUD€" e "Oltre il PUD€", dato che consentono una visione anticipatrice di problemi che si prospettano attuali o imminenti nello scenario della crisi che stiamo affrontando. Specialmente in questo post.
11) Poi, per chi si volesse divertire, (ma senza sollevare discussioni filosofiche pedanti in opposizione luogocomunista), e piuttosto per contribuire appunto a un divertissment, consigliamo, sempre, con una non difficile ricerca di rintracciare i post sulla ipotesi "frattalica", di cui questo è il capostipite. Aggiornato in molte seguenti occasioni, e da gustare per i commenti che sono la vostra personale ricerca storico-previsionale. Molto fruttifera e apprezzata. Qui l'aggiornamento dell'ipotesi frattalica a un anno di distanza, ripreso anche qui.

Altri post potranno seguire, specie sull'anticorruzione, ma a seconda del feedback informato, perchè altrimenti, data la tecnicità giuridica dell'argomento, ci troveremmo a fare un discorso praticamente inascoltato.

SPERO CHE ORA IL DISCORSO, PREVIA LETTURA, POSSA RISULTARE PIU' CHIARO  PER I NEO-LETTORI E PER CHI NON AVESSE LETTO IN PRECEDENZA TUTTI (O IN GRAN PARTE) I POST.
SOTTOLINEIAMO LA PREVALENZA ATTRIBUITA, IN QUESTO PERCORSO, AI POST DI NATURA GIURIDICO-ISTITUZIONALE, DATA LA ORIGINARIA SPECIFICITA' IN TAL SENSO DEL BLOG STESSO (E FERMO RESTANDO L'INTERESSE DI ESPRIMERE LIBERAMENTE ANCHE LA CONNESSA ANALISI "ECONOMICA", SUPPORTATI IN QUESTO ANCHE DA ALTRI VALIDISSIMI REDATTORI)
.



2 commenti: