domenica 30 giugno 2013

ORIZZONTE48: THE BOOK- 1

Carissimi fratelli Santarellino,
posso annunciare che il libro che riorganizzi e dia una esposizione sistematica all'ormai vasto materiale pubblicato su orizzonte48, si farà.
O meglio "lo farò". Lo sto già scrivendo!
L'editore, in linea di massima, l'avrei già trovato e la settimana prossima avrò dei contatti anche con altri.
Non vi nascondo che, avendo seguito da vicino la vicenda de "Il tramonto dell'euro" sono cosciente che il problema principale, per una buona e, prima di tutto, tempestiva diffusione, può essere quello della DISTRIBUZIONE (nonchè della eventuale "ristampa" per un'ulteriore distribuzione).
Una delle opzioni pratiche sarebbe quella di rendere il libro disponibile essenzialmente nelle librerie cosiddette "forensi" o giuridiche.
Mi pongo il problema di costi/benefici di questa soluzione.
In altri termini: da un lato, si sarebbe sicuri di disporre del libro in sedi di vendita ben individuabili, e quindi almeno si raggiunge una certezza.
Dall'altro, al fine di diffondere il libro fuori dell'area del web, (colmando il digital divide di molti che vivono ancora "alll'oscuro") cioè raggiungendo non solo quelli che, in un certo senso sarebbero comunque informati della sua esistenza da questo o da altri blog, mi chiedo se questa soluzione di nicchia non sia troppo "specialistica".
Ovviamente cercherò di vedere se sia praticabile una soluzione intermedia che dia comunque delle ragionevoli certezze su entrambi i canali: ad es; distribuire il libro oltre che nelle librerie giuridico-forensi, anche in quelle di alcune maggiori catene di vendita "ordinarie", da concordare con l'editore.

La cosa che riguarda i lettori attuali del blog -non siate timidi nel farmelo sapere-, cioè il pubblico web (che potrebbe sempre ordinare "on line" com'è frequente) è cercare di capire se, comunque, è mediamente a vostra conoscenza l'ubicazione di una libreria forense e se questa sia una soluzione comunque sufficientemente agevole di acquisto.
Più informazioni logistiche di questo tipo avrò meglio sarà per decidere come organizzare questo aspetto.

Naturalmente, per completare l'opera mi ci vorrà qualche mese.
L'ideale sarebbe farlo uscire nelle librerie (di qualunque genere) l'8 settembre :-).
Chissà se, facendo un'estate alquanto faticosetta, non ci si riesca. 

39 commenti:

  1. Io non faccio testo: vivo dalle parti del coccige di Zeus, quindi lo comprerei on line. Credo che la libreria specialistica a me più vicina sia:


    Libreria del Centro
    Via Bandini, 17 Siena Si
    0577/45393
    info@libreriadelcentro.it

    Hai in mente qualche conferenza? Radicondoli si prenota.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Conferenze? Yes! All the due and necessary, of course!

      Elimina
  2. Finalmente!! Oggi una bella notizia; orsù, si sguinzaglino gli strilloni! :-)

    PS: In merito ad eventuali conferenze devo sondare il terreno; sai, qui a La Spezia il puddino gode ancora ottima salute.

    RispondiElimina
  3. A mio modesto parere, il piddino medio (quando non è troppo anziano) in genere è anche molto geek. Secondo me un ottimo canale di vendita è anche il formato kindle su amazon.
    Personalmente è stato così che ho scoperto "Il tramonto dell'euro": cercavo qualcosa sull'argomento, ho scaricato l'estratto e infine ho ingoiato la pillola rossa ;)

    Tra l'altro non soffre assolutamente di problemi logistici visto che la stampa e la distribuzione è insita nel mezzo.

    RispondiElimina
  4. A Roma, ove vivo, le librerie forensi non dovrebbero mancare......

    Comunque, il libro ha già un acquirente, me!!!! Sono, ahimé, un cavaliere solitario. Come un ugonotto del '500, sono assediato, in una metaforica Rochelle, dalle forze del PUD€. Sono ovunque, dalla famiglia al lavoro. Ce ne fosse uno che riesca a convincere, nonostante ormai lotti da più di un anno. La cosa che mi lascia più basito, è la "resistenza" anche da parte di persone dotate di un elevato livello culturale. Ma non mollo.
    Al pari del libro del prof. Bagnai, cercherò, anche tramite la mia bacheca Facebook, di fare pubblicità il più possibile!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @Lorenzo. Come ti capisco...
      A quanto pare, il mio maggior successo è stato quando ho regalato il Tramonto dell'euro ad uno sconosciuto amico di amici.

      Distribuzione: qui a Bologna non ci saranno problemi con le librerie forensi... Prenoto 5 copie

      Elimina
    2. Ed io capisco te, caro Stefano.
      Pensa: in alcuni centri commerciali ci sono degli spazi dove si possono depositare dei libri usati che rimangono lì, "per lettura", a disposizione di tutti. La gente li prende e poi li riporta dopo averli letti.
      Pensavo di prendere due o tre copie del "Tramonto dell'Euro" e di farle circolare così.......

      Comunque: su Roma, forse questo elenco può aiutare......

      http://roma.paginegialle.it/lazio/roma/libreria_giuridica.html

      Elimina
  5. Dovrò sentire la mia amica avvocato per sapere se c'è una libreria forense qui da me!
    Però mi dispiace che il libro non abbia una diffusione più ampia... specie di questi tempi...

    Come sai bene, sono la meno indicata a dare consigli, e forse una distribuzione più diffusa è un grosso impegno per un editore specialistico.

    (non compro nulla via web... cerco di sostenere, con il poco che ho da spendere, i negozi locali)

    Allora... BUONE VACANZE! (visto che speri di farlo uscire l'8 settembre...)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La distribuzione non è detto che non avvenga anche nei modi ordinari: comunque da concentrare nelle grandi rivendite, data la tiratura iniziale inevitabile.
      Per l'uscita l'8 settembre...nun sai...sarà difficile

      Elimina
  6. A essere sincero io non conosco librerie forensi della mia zona, ma sono io che ignoro, ho trovato questo:

    http://www.services.ilsole24ore.com/librerie/aree.asp?regione=EMILIA%20ROMAGNA

    può essere utile?

    RispondiElimina
  7. Ma che bella notizia! Torino sarebbe felice di accoglierti per presentare il libro!
    Info tecniche su Torino: vicino al lavoro (zona tribunale) si trovano almeno 2 librerie giuridiche
    Poi in zona centrale c'e' La Pirola (Cso Vinzaglio 7) Credo che anche nei pressi dell'Universita' ce ne sia una.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le conosco: a Torino ci ho vissuto :-)
      Però, e lo ribadisco per tutti, cercheremo una soluzione anche nelle librerie normali.
      Quanto alla promozione, vedremo di accoppiare il web e le presentazioni, nei limiti del tempo a disposizione...

      Elimina
    2. Mi accodo alla risposta di Jewel! Torino é fornitissima :)

      Io sto diffondendo i messaggi-cardine come posso, se posso far altro sono qua ;)

      Elimina
    3. Yes ho visto che Brancaccio si è accorto del revirement sul reddito da cittadinanza...:-)

      Elimina
  8. Nella mia Legnano ce n'è una:
    CARTOLIBRERIA CREMONESI SNC DI CAVALLARI
    CORSO GARIBALDI 2
    20025 LEGNANO (MILANO)
    tel. 0331-545120
    e-mail: prcavallari@cremonesi.it

    Tra l'altro è un po' un ibrido (ha testi giuridici e universitari ed è anche cartoleria "chic", ed ha una posizione centralissima (proprio nel corso pedonale).

    Chissà se con il libro riuscirò a seguirti meglio. In bocca al lupo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Crepi il lupo (se me lo auguravi ieri era meglio..magari questo lo spiego in un altro post):-)

      Elimina
  9. "carissimi fratelli"
    mancava il "buonasera", però. ;-)

    Ho visto con piacere nell'elenco pubblicato da Simone RE che perfino nella mia città, Faenza, dove il Bagnai continua ad essere esposto solo da Marina Berlusconi e non nelle librerie de sinistra, esiste una "libreria giuridica" in realtà specializzata in libri scolastici di ogni tipo.
    Su Bologna, confermo, c'è ampia disponibilità.


    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma infatti vedremo quale canale o quali canali privilegiare, coscienti che una vasta distribuzione e promozione in genere è riservata a chi abbia una dimensione televisiva (come autore), e meglio ancora se "gradita"...

      Elimina
  10. Notizione questo! Ed ottima idea quella di andare in cartaceo. Avrei una domanda però: se il testo del libro seguirà (più o meno) lo stile di questo blog, non sarebbe meglio una distribuzione in librerie comuni e non forensi? Insomma, alla fine la strategia di distribuzione dipende molto anche dal target del libro, che a me non pare sia un'audience di barbuti giuristi (me incluso), ma di cittadini.

    Needless to say, da parte mia ci sarà il sito ibs a portarmi il volumetto a casa.

    RispondiElimina
  11. Da residente all'estero spero che ci sara' anche una versione digitale!

    In ogni caso e' un'ottima notizia a cui auguro (e, nel mio piccolo, cerchero' di favorire) il massimo successo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La versione digitale l'ho espressamente richiesta...ovviamente appena ho tutto il panorama preciso ve ne informo

      Elimina
  12. A Roma non devo dirtelo io lo sai già.
    Però una copia autografata me la potresti anche regalare.:)
    Scherzo. Mi fa piacere che tu lo faccia uscire l'8 settembre.
    Le librerie sul web, non scopro l'America, sono molto comode quindi vedi tu se in base alla tiratura riesci ad utilizzare anche questo canale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma la vendita on line sarà sicuramente fatta, come ho detto. E probabilmente pure quella nelle principali catene di vendita. Comunque, questi aspetti li comunicherò appena saranno più chiaramente definiti...

      Elimina
  13. A Padova c'è la libreria Cortina, che nel settore giuridico è praticamente una istituzione.
    A Venezia la libreria Ca' Foscarina.

    RispondiElimina
  14. Grazie per le informazioni e i dati forniti! E' sconcertante quanto continuino a mentirci su questa crisi e sullo stato dell'Eurozona.

    RispondiElimina
  15. Grazie 48
    Il tuo e' un utilissimo blog e il libro cartaceo potrebbe essere un ulteriore volano x far conoscere lo stesso blog, e le sue ragioni di fondo.

    Una preghiera, massima diffusione. Io vivo a Gr e di librerie come si deve c'è ne sono 2.

    Visto l'argomento trattato e la finalità divulgativa, il libro mi piacerebbe trovarlo anche dal fruttivendolo!

    Ps in bocca al lupo e prenoto la prima copia su Grosseto

    RispondiElimina
  16. E se avra' qualche ritardo va bene uguale, ci si avvicina al Natale, tempo di regali. Il libro di Bagnai usci' in quel periodo...

    RispondiElimina
  17. Non sapevo che ce ne fosse una anche a Prato ed invece la libreria forense Sestante non è nemmeno troppo distante da casa mia. Credo peró che userò il solito canale di acquisto (il web)

    RispondiElimina
  18. a presciendere dalle librerie (comunque online è facile trovarle anche specialistiche ) questo sara' un libro importante...

    specialmente se avra' una buona diffusione proprio in certi ambienti... quindi mi auguro saranno organizzate delle presentazioni
    estramamente mirate ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Troveremo dei "mirini" di precisione :-)
      L'importante è cogliere il bersaglio...

      Elimina
  19. Anche a Genova c'è rimasta una libreria giuridica (residuo raro di un'attività locale agli sgoccioli)

    ps buon lavoro, davvero. "Dopo" servirà come testo per l'insegnamento di "Civica economia" (o come si chiamerà).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fermo il fatto che faremo di tutto per avere anche una distribuzione almeno sulle grandi catene di vendita (per meglio arrivare ai lettori extra web), ringrazio te e gl altri per gli attestati di stima.
      In realtà il libro avrà un tema ben preciso: far comprendere come il modello costituzionale e il modello dei trattati, sotteso dall'euro, siano incompatibili (e allertare la gente del come e perchè si mette tanta enfasi sul cambiare la Costituzione, estremo baluardo della democrazia...effettiva)

      Elimina
  20. Grande notizia, mi chiedevo "quando" sarebbe arrivata (il "se" l'ho sempre ritenuto fuori discussione)!
    Neri ti ha già informato sulla situazione a Genova. Personalmente, non vivendo in città, compro ormai solo attraverso il web (Amazon soprattutto). Una versione digitale potrebbe aiutare la diffusione, anche se per quanto mi riguarda le cinque o sei copie che intendo acquistare saranno esclusivamente cartacee.
    Congratulazioni e ancora grazie!

    RispondiElimina
  21. Ciao quarantotto....non segue assiduamente il blog come molti quo...ma se vuoi la mio opinione di giurista trovo che gli argomenti trattati siano abbastanza tosti: più da libreria forense dunque, che non da "generica". E tuttavia direi che sia piú 'urgente' una diffusione massiccia del testo e che lo stesso sia il più possibile accessibile ...in ognuno caso non me lo farò sfuggire. Saluti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aggiungo che se c'è bisogno di un correttore di bozze....sono a disposizione

      Elimina
    2. Tosti sono tosti; però non sai la soddisfazione di vedere che alcune centinaia di persone "non tecniche", grazie al "sacrificio" di seguire questo blog con costanza, siano ora in grado di sostenere discorsi e argomentazioni pertinenti e complessivamente più solide di quelle usate dai puddini filo-europa.
      Il libro, per come sta venendo, credo che disegni un percorso più chiaro e graduale del blog e utilizza un metodo espositivo ad accumulo: argomenti vengono ripresi, sintetizzati nella parti essenziali, per riconnetterli a quelli che via via vengono introdotti. Più volte lo stesso fenomeno viene visto in chiave economico-giuridica e poi anche giuridico-economica.
      D'altra parte la complessità è un deliberato strumento utilizzato per dissimulare il disegno effettivo dell'euro. E smontare "veramente" questo strumento di inganno non può essere una cosa semplice.
      Conto sulla passione civile di una crescente fascia di italiani che si sta svegliando...

      Elimina
    3. La mia non elera una critica: sono d'accordo sul fatto che gli argomenti affrontati necessariamente comportano un certo grado di approfondimento onde sovvertire il pensiero imposto dominante. Sta molto alla volontà e all'impegno del destinatario del messaggio il riuscire comprenderlo e farlo proprio. Sono anche convinto che un'eccessivo grado di semplificazione sia inutile e controproducente: la gente diventa conscia dei problemi solo quando ha gli strumenti 'giusti' per comprenderli e 'ragionarci intorno'. Nel mio piccolo ho spesso sostenuto le tesi avverse a quelle del pensiero dominante e solo xon molta tenacia sono riuscito ad avvicinare qualche amico e collega a queste problematiche ed avviarlo a riflessioni critiche.grazie anche al tuo la lavoro e a quello di altri (tipo bagnai che ha riaccesso la mia sopita passione per l'economia).per questo dicevo che è opportuno che il libro venga distribuito nella maniera più ampia possibile.

      Elimina
  22. Qunato al "correttore di bozze" grazie...non si sa mai :-)

    RispondiElimina
  23. Wonderful site. Lots of helpful information here. I am sending it to a few friends ans also sharing in delicious. And naturally, thanks to your effort!
    Packers And Movers Bangalore

    RispondiElimina