lunedì 7 ottobre 2013

EURO E(O?) DEMOCRAZIA COSTITUZIONALE: THE COMING OUT


1- Allora questo è il libro già preannunziato.
Vi troverete discorsi ripresi dai post, in buona parte, ma anche un filo conduttore, una cornice organica fondamentale, che cercherà di guidarvi in quella necessaria compenetrazione tra aspetti economici e aspetti giuridici che rimane il tema centrale per un recupero della democrazia.

2- In copertina avete Calamandrei, Lelio Basso e Fanfani, contrapposti a Schauble, Olli e Juncker.
(Notare la sostanziale somiglianza fisica tra gli ultimi tre, con piccoli dettagli differenzianti come occhiali o gradi...di fronti "variamente spaziose"; il che ci "interroga" sui "normotipi" antropologici, secondo varie versioni che risalgono al positivismo ottocentesco...).
.
Il libro si sviluppa su un processo di "immedesimazione" (nel mio piccolo), che origina da una domanda che voi stessi ponete con urgenza:
"Cosa direbbero oggi i costituenti?

3- Dovrebbe debuttare "a partire" dal 15 ottobre nelle librerie giuridiche e in quelle del circuito di distribuzione della casa editrice.

4- Sarà anche possibile rinvenirlo, a quanto mi dicono (in realtà se voi lo ordinate e poi verificate mi sa che è "meglio"), nelle librerie Feltrinelli, settore libri giuridico-economici.
Ma sempre dal 15 ottobre in poi.
Una volta che sarà inserito nel "catalogo" della Dike, parrebbe, lo potrete ordinare anche nelle altre librerie diciamo "generaliste".
Ma questo punto non mi è chiaro. Ho cercato di chiarirlo, ma, siccome non riesco a decodificare la risposta datami, non posso dirvi altro che: tentate.

5- O se no, trovate la libreria giuridico-forense (o, in alcuni casi, "universitaria") dalle vostri parti o nella lista di librerie di regolare distribuzione dell'editore (sopra inserita) e cortesemente recatevi lì.

6- Oppure provvedete, ripeto on line: quando comparirà il libro, - voce del catalogo: "in uscita" o , poi, "recenti pubblicazioni"- sotto ci sarà l'indicazione "per prenotare" (non è che non mi fido che sia comprensibile, è che proprio mi devo rassicurare di aver capito).
Vedremo se il libro sarà inserito nella voce libri "in uscita" anche prima del 15 ottobre.

7- Per non sbagliarvi, se cominciate massicciamente a richiedere informazioni alla casa editrice, utilizzando il link "contatti" inserito nella Home page: almeno crederanno che c'è qualcuno interessato (non parevano credermi molto e, in effetti, solo voi sapete...la verità :-) ). E che non siano coinvolti semplicemente i soliti lettori (ipotetici e di una ristretta elite) della saggistica tecnica.

In fondo questo libro l'ho fatto per consentire a voi di avere uno strumento resistenziale per districarvi tra le spire mediatiche del PUD€ e per poter, in prima persona, DIFENDERE LA COSTITUZIONE.

8- PER EVENTI DI "PRESENTAZIONE", COME MOLTI SAPRANNO, DI SICURO CI SARA' PESCARA IL 27 OTTOBRE.
PER ALTRE COSE, PROVEREMO A FARE IL POSSIBILE, SPECIALMENTE SE SARETE VOI STESSI A CREARE SITUAZIONI "INVITANTI".
SPERO DI POTER FARE PRESTO ULTERIORI E POSITIVI AGGIORNAMENTI

57 commenti:

  1. Risposte
    1. MI hanno detto di no. MI rendo conto che possa essere un problema per chi, ad es; risieda all'estero (e dai contatti pare che siano un buon numero). Ma anche qui, potrebbe darsi che una grande risposta di pubblico possa persuaderli della praticabilità della cosa. Sperem... :-)

      Elimina
    2. Fortuna che torno in Italia per Natale! Per allora immagino che sara' gia' ampiamente diffuso.

      Elimina
  2. Vedo Fanfani assai perplesso, Basso con aria smarrita e Calamandrei che guata
    i tre avanzi di galera; per loro non deve essere facile stare vis-à-vis con ceffi del
    genere, una "compagnia" da bettola di porto.
    Hai colto nel segno: Lombroso, pace all'anima sua, avrebbe avuto dell'ottimo materiale per integrare i suoi studi sui mattoidi paranoici.
    Ad multos annos, Quarantotto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' solo la reazione iniziale a cotanta vista: non sarebbero poi rimasti senza parole. :-)
      MI piace pensare che avrebbero saputo risvegliare gli animi sopiti con parole di verità e passione civile (senza retorica: l'ipotesi è consona alla coerenza di una vita spesa con coraggio)...

      Elimina
  3. Pronto ed in attesa di recarmi alla libreria!

    Nel frattempo noto che, nell'Europa civile (quella citata a (s)proposito da Scalfari, per intenderci), il dibattito c'è eccome.

    L'ex Commissario europeo Bolkenstein mette in discussione l'esperimento dell'euro

    http://vocidallagermania.blogspot.it/2013/10/anche-per-bolkestein-leuro-e-un.html

    Ed anche tra i macellai col grembiule rosso d'oltralpe c'è chi comincia a steccare nel coro (ministro dell'industria francese)......

    http://vocidallagermania.blogspot.it/2013/10/anche-i-francesi-nel-loro-piccolo.html

    La mia grande costernazione sta nel fatto che, nel principio generale della solidarietà europea ci credevo.
    E' stata una bella lavata di testa, ma non finirò mai di ringraziare chi (te, Alberto e gli altri), la ha resa possibile, perché un problema di conoscenza (anche io, all'inizio, credevo alla favola del "debitopubblicobrutto"), lo si può risolvere a patto di riconoscerne l'esistenza.

    Una cosa è certa: all'interno delle categorie del funzionalismo economico, non potrà mai nascere alcuna, vera, solidarietà europea.
    Che si prenda allora atto del conclamato fallimento storico di "questa" europa modellata sul pensiero di Von Hayek.
    Si faccia un passo indietro -avendo il coraggio anche di sfidare eventuali interessi economici contrari- e si indirizzino gli sforzi verso una concezione della stessa più squisitamente politica, più attenta al coordinamento, su base paritetica, delle politiche dei singoli paesi e più rappresentativa dei cittadini europei.

    Questo è il mio auspicio. Lo formulo pienamente consapevole di non vederlo mai realizzato.......

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Contattato oggi casa editrice. Farò sapere!

      Elimina
  4. Ogni tanto una buona notizia :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, grazie.
      Ma - e ovviamente non lo dico specificamente a te- FATEMI SAPERE SE AVETE CONTATTATO LA CASA EDITRICE PER AVERE INFO. E con che esiti...

      Elimina
    2. Già inviata, ho chiesto se è prevista la distribuzione nelle librerie di Milano.
      Le farò sapere senz'altro.

      Elimina
  5. Bè, sono veramente onorato del fatto che un mio piccolo suggerimento (quel "o") sia entrato addirittura nel titolo del libro. Tanto più che il suggerimento è stato recepito da uno scrittore con particolare talento da "titolista" (basti guardare ai titoli dei suoi post e al titolo del libro di Bagnai).

    Se gli argomenti trattati nel libro avranno 1/4; ma che dico, 1/10; della diffusione di quelli presenti nel libro di Bagnai, il dibattito sarà veramente finalmente aperto e metterà di fronte a chiari "out out" gli "opinoin maker" mainstream chiamati a confrontarsi con le tesi "di" L.B.C. (cioè con le "tesi" della costituzione repubblicana).
    E, si, sono fiducioso che le argomentazioni entreranno nel circuito mainstream, perché se è possibile far ignorare i precetti costituzionali in ambito accademico-economico, è impossibile farli ignorare in ambito accademico-giuridico. E gli "esperti" giuristi-costituzionalisti saranno chiamati a rispondere.

    Qualcuno qualche giorno fa, su questo blog, voleva un 48 presidente della Repubblica.
    Il tuo nome si troverebbe in compagnia di altri nomi non sempre edificanti...
    Il tuo nome, chissà, nei decenni a venire, potrebbe invece inserirsi tra quelli ben più edificanti, di grandi giuristi e soprattutto filosofi politici come Calamandrei e Fanfani.

    Un enorme in bocca al lupo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Crepi il lupo...
      Ma tu sei troppo "di parte" e troppo amico...
      Tanto più che i giuristi tenderanno a rimuovere le analisi economiche che contrastano con le loro radicate convinzioni e gli economisti le analisi giuridiche che inficiano le proprie (aiutati dal parere dei primi: un serpente che si morde la coda e noi che ci...andiamo di mezzo).
      Ma grazie, comunque...

      Elimina
  6. Grazie mille per quello che sono sicuro essere uno splendido lavoro.
    Ho già spedito una mail di richiesta informazioni.
    Domanda: si potrà comprare a Pescara?

    Dai che lo buchiamo 'sto muro de gomma del PUDE!

    In bocca al lupo, ci vediamo a Pescara.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Su Pescara (acquistabilità): è una delle prime cose che gli ho chiesto,
      Dice che mi faranno sapere.
      Ma se voi (in tanti: e bravo tu che l'hai già fatto) li contattate magari si convincono...
      A presto!

      Elimina
  7. Che bella sorpresa il libro.
    Io molto probabilmente non potrò esserci a Pescara, mi dispiace, sicuramente
    ci saranno altre presentazioni.
    La necessità che la verità si diffonda diventa sempre più impellente, ogni giorno che passa il saccheggio e il furto di democrazia si fanno sempre più evidenti, mi chiedo
    di nuovo e sempre quousque tandem.
    Mentre i servi del potere dalle tv di regime continuano ad ottenebrare le menti di quei pochi che hanno ancora lo stomaco di seguirli.
    Io mi sento esule in patria, vedo il mio paese assediato e non capisco come questo possa accadere.
    Non capisco come questo possa accadere senza che vi sia una reazione. Questa calma non può durare, non deve durare.
    Ad maiora

    RispondiElimina
  8. Bravo Luciano, questo libro riempie un colpevole vuoto e dà sostegno e validi argomenti a quelli di noi che già sanno che l'euro, come dice Bagnai, non è una moneta, ma un metodo di governo!
    Gli altri, quelli che ancora non lo sanno, troveranno buoni argomenti per aprire gli occhi e riflettere.
    La situazione è pesante, i tempi sono, non dico stretti, ma già finiti...e tuttavia, queste testimonianze saranno raccolte e torneranno utilissime nel deserto economico sociale e culturale che verrà. Come vedi, sono molto ottimista ;)

    Già diffuso anche su voci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma sai Carmen, purtroppo, finchè si rimane "tra noi", si ha l'impressione di un percorso che si evolve. Ma quando ti trovi a parlare nella "realtà sociale" ti rendi conto che tra indifferenza, ignoranza voluta e malafede, un'intera comunità pare consegnarsi senza reagire al deserto di cui parli..E in questo l'Italia è un unicum (anche per il rapporto costi benefici che sta subendo).

      Elimina
  9. Il mio, il nostro, augurio che i "fondamentali" delle Costituzioni democratiche tornino a rivivere tra le loro genti.
    Il mio, il nostro, riconoscimento per l'impegno di tanti Prometeo che nutrono i desideri civici e le speranze civili del nostro "bene comune".
    Il mio, il nostro, ricordare tra le barbarie del tunnel del "profumo" dei fiori e del "colore" dell'oriental zaffiro.
    Quelli che €ssi, cioè €ssi, hanno scordato (o?) non hanno avuto (o?) voluto (o?)potuto sentire e vedere: la (in)solita Storia che racconta, una volta ancora, di una Natura matrigna e di una malvagia che, però ricordiamolo, appartiene ad altri.




    RispondiElimina
    Risposte
    1. Natura matrigna che appartiene ma anche che porta "€ssi" a soggiogare gli altri...Speriamo che non gli vada sempre e solo bene

      Elimina
    2. La Storia, potrebbe anche non essere la nostra, ha raccontato e racconta che altri, cioè €ssi, hanno già perso come hanno sempre perduto (o?) mai avuta )o?) dimenticato la loro, cioè di €ssi, dignità.
      Come ha raccontato e racconta le loro, cioè di €ssi, responsabilità chiamati, prima o poi, a rispondere per giustizia e non per vendetta.
      I meddlesome outsiders sono e saranno sempre da "altre" parti.
      Beyond .. per certo non ci soggiogheranno mai.

      Elimina
    3. Caro Poggio,
      se vedi il commento di Carmen (che pure è molto attiva sul fronte occidentale...), un senso di tragico realismo ci porta a pensare che non è qui dall'Italia che potrà manifestarsi una reazione democratica di popolo. Siamo alle solite; brave few in avanscoperta e..tanta panza da smaltire aspettando gli eventi che cadono dal pero...

      Elimina
  10. Ciao Quarantotto, pronto a recarmi in libreria. Grazie di tutto, sono convinto che la vita ti renderà merito di tutto il lavoro che stai facendo per il ns Paese, o almeno questo è il mio augurio più sincero.
    Per quanto riguarda i giuristi ed economisti tu che li frequenti prova dire a loro le parole di Jean Claude Juncker, tante volte la paura può fare il suo effetto:

    "mi colpisce la somiglianza fra le condizioni europee del 2013 e quelle di 100 anni prima". Quanto rapidamente le tensioni attuali possano avere un'escalation, lo hanno mostrato le proteste contro i diktat di risparmio tedeschi in Grecia e in Italia: "improvvisamente sono riemersi risentimenti che si pensava fossero definitivamente scomparsi". Juncker ha avvertito con una franchezza insolita: "chi pensa che l'eterna questione della guerra e della pace in Europa non si ponga piu', potrebbe sbagliarsi. I demoni non sono scomparsi, stanno solo dormendo"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti, siamo nella replica farsesca: è un processo che svuota in modo notturno (notte della Ragione) e ci riesce. Non se ne accorgono, sopiti dalla propaganda, oppure, arrivano al punto di pensare che non li riguardi, perchè non hanno nulla da perdere. Ma non si interrogano sul perchè siano arrivati a tale punto

      Elimina
  11. Ho contattato ieri la casa editrice via mail per avere notizie sulla distribuzione del testo, non mi hanno ancora risposto, comunque complimenti e grazie! In famiglia ho avuto un parente, anche se purtroppo non l'ho conosciuto, che è stato nella Resistenza, si è battuto per liberare questo Paese dal nazifascismo, è stato perseguitato politico e in prigione, da qualche tempo non faccio altro che pensare a questo cugino mai conosciuto e ai nostri padri costituenti...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se il "detto" non fosse già inglobato in lidi puddini, ti direi: la Storia siamo noi.
      Ora, subito, grazie...a noi. Che crediamo nella migliore versione dell'essere umano

      Elimina
  12. Su Amazon è già ordinabile in prenotazione (fatto!), consegna prevista dal 18 al 22/10 - e normalmente ci azzeccano.
    Davvero grazie, caro 48. Come già con Bagnai, personalmente sentivo il bisogno di un testo che sistematizzasse l'enorme lavoro del blog.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ottimo Mauro!
      ALLORA: SU AMAZON E' GIA' ORDINABILE. (per tutti gli interessati)

      Elimina
  13. Complimenti e in bocca al lupo.

    Il Suo libro arriverà certamente anche a casa mia. Il prezzo per il suo acquisto sarà comunque troppo poco per ringraziarLa dell'inestimabile valore aggiunto alla conoscenza e alla consapevolezza di temi tanto importanti quanto intenzionalmente trascurati e mal rappresentati altrove.

    E che gli Dei della Sovranità Nazionale l'abbia in Gloria.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Crepi il lupo, grazie.
      Ma proprio da AMAZON, apprendo, per la prima volta e con un certo sgomento, che il prezzo è di ben 32 €!
      Che volete che vi dica?
      Di questi tempi non aiuta :-)

      Elimina
    2. Per usare una tecnica da spot commerciale:
      "Con 1 € al giorno, per solo 1 mese, vi portate a casa la Verità su '€uro e (o) Democrazia Costituzionale'".

      Soldi meglio spesi, di questi tempi, è difficile.

      ;-)

      Elimina
  14. Diffusione in corso... segue Twitter & FB, oltre al porta a porta presso gli amici :)

    http://mauropoggi.wordpress.com/2013/10/08/costituzione-e-trattati-europei-prossima-uscita-del-libro-di-luciano-barra-caracciolo/

    RispondiElimina
  15. Prenotato adesso su Amazon prezzo 30.40.

    RispondiElimina
  16. Buone notizie: su IBS il libro costa € 27,20

    RispondiElimina
  17. Oh ragassi, meno male che ci siete voi (tutti)!
    "Si sarebbero tutti come voi, 'o sai ndo' staremmo oggi?"
    In democrazia (attiva e cosciente) :-)

    RispondiElimina
  18. Pure io ho già chiesto alla Dike notizie.
    Nel frattempo però non posso esimermi dal segnalare la pedissequa cazzata (mi scuso ma è così) propinata dal Sole24ore. Inoltre, in merito ai continui riferimenti al taglio del cuneo fiscale di cui si fa portatore lo Squinzi(o) nostrano, segnalo studio che denota taglio cuneo fiscale come solita presa per i fondelli.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il FMI pare credere in una crescita export led; ma non calcola, come al solito, i concreti effetti di trascinamento delle coperture delle manovre 2013 e 2014; stesso problema che è alla base dello studio sull cuneo fiscale (specie la sua sacrosanta parte finale)

      Elimina
  19. Venerdi vado in libreria, dato che spero di evitare i servigi di una qualsiasi multinazionale bilderbesca / bilder-birbona.
    Oggi, nel mio diario di un osservatore con una...certa fantasia, ho annotato che:
    - Il giornale pubblica una intervista a Bini Smaghi(famoso libro su B., presunto antieuro) in cui noto non tanto le risposte del suddetto, quanto il fatto che le domande del giornalista sono per lo piu' anti-euro. Finora qualche articolo "contro" era apparso su libero e il fatto. Anche il giornale con Borghi, ma ora pare ci sia una implementazione. Ovviamente i commenti dei lettori sono prettamente anti euro, anche se di rito ancora liberista/spesa pubblica (ma e' gia' qualcosa)
    - Poi appare la notizia che Napolitano apre all'amnistia....
    nella guerra tra poteri, i 2 fatti sono casuali?

    RispondiElimina
  20. Il 16 prenoto alla Feltrinelli di Livorno.

    RispondiElimina
  21. Qual è il giusto prezzo della conoscenza? Una frazione insignificante del costo dell'ignoranza.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scusa e permetti l'impertinenza: ma quale il senso di "prezzare" conoscenza e ignoranza? Forse il senso di un "capitale" umano?
      Nelle nostre Costituzioni c'è scritto altro: dignità e rispetto, diritti e doveri, giustizia e mai vendetta.
      Questa "merce" serve a poco.
      Scusami ancora per l'insignificante appunto, ma gli scrotali oggi frullano .. :-).

      Elimina
    2. In effetti, il prezzo della conoscenza è la distanza dai tuoi simili che, inevitabilmente, e in maggioranza, preferiscono le comode prigioni dell'ignoranza.
      Finchè sono comode; poi si lamentano che le "cose non vanno" e protestano dai Santori formigliosi. Continuando, però, ad avere la stessa "descrizione del mondo" di prima

      Elimina
  22. Impertinenza concessa. D'altra parte, vista l'ora tarda è possibile che la battuta mi sia riuscita poco comprensibile:-)

    RispondiElimina
  23. Il senso era riferito al grado di libertà riconosciuto effettivamente ai cittadini non consapevoli, al di là delle statuizioni dei diritti (pure "rimodulabili").

    RispondiElimina
  24. Risposte
    1. Sì, denghiu, ma adesso tocca a voi "fare mercato", altrimenti rischiamo una distribuzione di nicchia per specialisti :-)

      Elimina
  25. Io ho scritto l'altro ieri ma ancora niente risposta (ho anche manifestato interesse per un'edizione elettronica: sperem). Conto di sottoporlo ad alcuni insegnanti di storia (ed educazione civica!) che conosco: è un fronte rispetto a cui sono cautamente ottimista.

    RispondiElimina
  26. I miei complimenti x il libro. Martedì acquisto con piacere e pubblicizzo!

    RispondiElimina
  27. Ho cercato oggi su "La Feltrinelli" il suo libro che effettivamente appare nella sezione da lei indicata. Al momento non sembra però essere disponibile. A fianco del libro sono presenti due campi tramite i quali è possbile sapere quando tornerà disponibile. Una volta compilati, premendo su invio, appare "Funzione non disponibile" o simile... Mah... A pensar male si fa peccato, ma...

    RispondiElimina
  28. L'ho ordinato senza problemi alla libreria coop di Cesena.
    Appena arriva mi avvisano loro!

    RispondiElimina
  29. Ordinato alla Feltrinelli di Sesto San Giovanni.
    Tempi di consegna: 7 gg lavorativi.

    Mi hanno detto che il libro non è distribuito in tutti i punti vendita, ma che lo si può comunque ordinare.


    RispondiElimina
  30. Padova:
    -recuperato alla Libreria Progetto (universitaria) del centro (sconto di 4€), bello bello in vetrina;
    -alla libreria univ di via del Santo (davanti Sc Pol) è in ordine;
    -da Feltrinelli (Pd), alla mia compagna due gg fa han detto che NON lo ordinano, indirizzandola alla vicina libreria universitaria (tacito accordo?).

    Saluti costituenti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ottimo report, indice di capacità investigative e di spirito di iniziativa resistenziale e costituente :-)

      Elimina
  31. C'è un capitolo o parte riguardante il funzionamento della BCE in dettaglio?
    Appena riesco a metter via qualche soldo lo compro volentieri. Costicchia un po', ma proprio non ho soldi.
    Continui così, è un grande!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. C'è apposito capitolo che analizza il funzionamento fondamentale delle BC indipendenti, la specifica anomalia, all'interno di esse, della BCE, in comparazione con l'analisi della diversa mission della Fed. Su Amazon si compra a meno (comunque il prezzo è stato fatto senza consultarmi :-( )

      Elimina