giovedì 7 febbraio 2013

€URO CARNIVAL-3

Da Sil-viar riceviamo e vi trasmettiamo questa lettera-appello con annesso volantino del...PUDE.

Un manipolo di consapevoli ha deciso di discorrere meno e impegnarsi di più. Dopo la prima sortita del PUDE coronata da successo, la seconda si avvia alla realizzazione sotto i migliori auspici.

Urgono attivisti al Carnevale per domenica prossima, visto che la tipografia "clandestina", ormai dedita alla causa, ci ha gratuitamente raddoppiato il numero dei volantini, nonché stampato dei manifesti, sempre gratuitamente. Ecco, prima erano tanti, ora cominciano a essere troppi. Abbiamo bisogno di aiuto.
Grazie Vittorio per aver ottenuto tale risultato concreto.
E' iniziato l'impegno dei semplici cittadini tra i quali mi annovero, quelli più colpiti dall'offensiva delle oligarchie, per il nostro Paese, perché le coscienze sopite da 30 anni di disinformazione,propaganda e lavaggio del cervello ricomincino a svegliarsi.
Ho scelto l'ironia e il sarcasmo per dire la verità perché è l'arma in più che noi abbiamo: abbiamo sempre riso delle nostre disgrazie e dei potenti, e del potere che schiaccia il popolo. Nonostante tutto avevamo la libertà di prenderli per i fondelli! Poi sono arrivati i professionisti e anche questa è stata "costretta" e indirizzata dai media. E' stato liberatorio riprenderla e condividerla. Ha generato la moltiplicazione degli eventi. Mettere in ridicolo gli oligarchi significa ricondurli ad una dimensione meno asettica, meno distante, possiamo ridere di loro perché li conosciamo e siamo in grado di smascherarli.
Attraverso l'ironia e il sarcasmo ho detto la verità troppo a lungo occultata dietro parole-formula. D'altra parte è tipico del potere nascondersi nella complessità, nel linguaggio "alto", nei tecnicismi, per poter fare alla fine quello che ha sempre fatto, mettercelo sotto la coda, semplicemente. La gente che ho incontrato l'ha capito, ed è stato liberatorio ridere insieme constatando finalmente la verità, e abbiamo riso anche di noi che non siamo stati capaci di impedirlo perché abbiamo delegato ad altri, ci siamo fidati, e i nostri diritti, conquistati sul campo, rischiano di essere definitivamente buttati nel cesso da traditori e servi.
Per ora cominciamo a ridere amaramente, e a essere consapevoli della verità. E' l'inizio.
Grazie a tutti quelli che sentiranno il dovere di contribuire.
Grazie 48 per l'ospitalità.
sil-viar@virgilio.it


Tanto va lo schiavo alle urne che si crede cittadino!

VOTA   PUD€
Partito Unico Dell'€uro


Meno Lavoro - Meno Salario - Meno Pensioni
Meno Ospedali - Meno Scuole - Meno Stato Sociale
Meno Giustizia - Meno Uguaglianza - Meno Libertà
Meno Diritti - Meno Democrazia

Più tasse, Più soldi alle banche, Più privatizzazioni,
Più ricchezza ai più ricchi, Più €uropa per tutti...

IL PUD€ DICE LA VERITÀ! (in inglese, intervistato dal Financial Times)


CEDERE SOVRANITÀ CEDERE SOVRANITÀ CEDERE SOVRANITÀ CEDERE SOVRANITÀ CEDERE  SOVRANITÀ
In nome dell'€uro – moneta farlocca di nessuno Stato – dovete rinunciare ai vostri diritti, cedere (voi- il popolo) la vostra sovranità, ad una Banca controllata dai banchieri: BCE, ad un gruppo di non eletti: Commissione €uropea. Gli Stati servono solo per controllare e spremere per nostro conto i cittadini-schiavi. Il Parlamento €uropeo conta meno del 2 di briscola, ma voi – il popolo, siete compiaciuti di partecipare a questo inutile esercizio a cui abbiamo ridotto la democrazia (potere del popolo, ci mancherebbe!): mettere una X su una delle correnti del PUDE.  Ve lo lasciamo. Vi lasciamo anche la possibilità di votare per i nostri dipendenti che ricompenseremo con qualche posto in qualche consiglio d'amministrazione, e così credete di scegliere che vi governerà. Bravi! Votate!

La vostra Costituzione è bella, semplice, comprensibile, ma grazie all'€uropa noi la stiamo riducendo a mero testo letterario, fatevelo leggere insieme alla Divina Commedia. Abbiamo aspettato tanto, dovevate dimenticare quello che è costata.
Ma non studiatela, potreste rendervi conto che l'art. 11 non parla di cedere la vostra sovranità, anzi,  l’Italia “consente in condizioni di parità con gli altri Stati, alle limitazioni di sovranità necessarie ad un ordinamento che assicuri la pace e la giustizia tra le Nazioni; promuove e favorisce le organizzazioni internazionali rivolte a tale scopo”. Non chiedetevi cosa fa l'UE in Grecia, in Portogallo. E in Italia? c'è pace?, c'è giustizia?
Dettiamo legge attraverso una banca governata da banchieri pagati da voi che tutelano gli interessi dei loro colleghi privati e una commissione di non eletti nominati nel giro dei consulenti finanziari privati. Obbligano a garantire i crediti privati di noi, capitalisti e banche, che abbiamo prestato troppo e male, attraverso i soldi pubblici, con la svendita del Paese, con l'appropriazione attraverso la privatizzazione, aumentando le tasse e privando i cittadini delle pensioni, dei servizi, tagliando ospedali e scuole, riducendo gli stipendi. E' bellissimo!
Non studiate la Costituzione, potreste scoprire cosa dice uno dei suoi “padri”, Costantino Mortati Cioè che è implicito nella vostra Costituzione il diritto alla Resistenza: “Si deve trattare in altri termini di movimenti che emanino dalle forze politiche (non necessariamente "partiti") agenti a sostegno della costituzione materiale, contro tentativi di sovversione effettuati da chi, assunto al potere di governo, si rivolga contro il regime (democratico). Il popolo, insorgendo, assume una figura che si potrebbe assimilare a quella del "negotiorum gestor “.  Anche per questo va cambiata. Basta con il popolo! Basta con i diritti! Fanno perdere tempo, rallentano gli affari (i nostri).

Il Trattato di Lisbona è la nostra Costituzione. 400 pagine illeggibili, l'abbiamo fatto apposta: siete sudditi, non “sovrani” come per la vostra vecchia Costituzione, e non dovete capire. Anche se lo studiate, è inutile, lasciate fare a noi. Sono garantiti i diritti che interessano a noi: libero mercato, stabilità monetaria, controllo dell'inflazione. E  controllo della spesa pubblica, non sia mai che ci tocchi rinunciare a fare soldi sulla vostra pellaccia. L'unica cosa che ci interessa è che i nostri capitali si muovano senza costi e rischi. La moneta deve essere forte. Così le nostre rendite prosperano.
Vi toglieremo tutto, la casa, i risparmi, anche quelli sarebbero tutelati dalla vostra Costituzione, ma chi se ne frega! Ormai sono nostri e voi li  difendete ancora dal cambio (svalutazione!) e dall'inflazione, bravi, difendete l'€uro! Siate poveri, siate affamati, ma difendete la nostra moneta! Non vi ringrazieremo. Dovete credere di farlo per il poco e nulla che vi lasciamo.
L'Unione Europea è nata da un gruppo di banchieri. Cosa ce ne facciamo della democrazia?
Voi-il popolo, non ci siete nel trattato di Lisbona, perché ci interessate come forza-lavoro che può circolare (liberamente... morsi dalla miseria). Aderiamo astrattamente alle varie dichiarazioni sui diritti dell'uomo ecc., dovevamo pur mettere qualche frase comprensibile, ma non c'è scritto nulla perché questi diritti divengano effettivi. Non ci interessano. Noi abbiamo già tutti i diritti. Ci stava a cuore che voi non aveste più i vostri a difendervi, quelli inalienabili, quelli fondamentali, garantiti dalla vostra Costituzione: il lavoro prima di tutto, la dignità, l'uguaglianza, la salute, la pensione. La vostra Costituzione è per la solidarietà, la comunità – tutta -, deve concorrere al benessere dei cittadini, attraverso la giustizia e la redistribuzione. Ma noi non vogliamo!
Ora abbiamo fretta perché potreste capire e accorgervi che la Costituzione vi difende ancora, poiché continua ad essere la Legge fondamentale dello Stato (voi-il popolo), superiore ad ogni trattato...

Ci voleva la crisi perché rinunciaste a quello che vi è rimasto, alla sovranità (di voi-il popolo) scritta sulla Costituzione. E' la shock economy! L'Articolo 1 sarà riscritto cosi: L'Italia è una Repubblica.(punto)  Più facile da ricordare e da tradurre. Il lavoro non è un diritto, vi faremo lavorare se sarete mansueti, costerete poco e vi potremo licenziare a nostra totale discrezione. L'oligarchia è liberista! A noi interessa la nostra libertà e basta: vogliamo essere liberi di comandarvi e sfruttarvi come ci pare. Non abbiamo bisogno di nessuna Costituzione. Ci bastano i trattati €uropei perché li facciamo noi.

L'€uropa è un sogno. Il nostro.
E ora cedeteci la sovranità. Votate per noi. Vota PUDE! Non hai scampo.


VOTA PUDE E NON LEGGERE I SEGUENTI BLOG... (potresti informarti e pensare):
- orizzonte48                                     - goofynomics                                   - vocidallagermania
- il-main-stream                                - vocidallestero                                 - tempestaperfetta

14 commenti:

  1. Grande Silvia.
    E' tanto liberatorio:) una catarsi:)
    Sono a dir poco entusiasta di questa evoluzione. E non abbiamo neppure sfruttato il moltiplicatore emozionale fotografandoti con il cagnetto: e dillo che tu c'hai già un cagnetto e non dovrai neppure adottarlo come certi dilettanti cinofili.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma lo sapete tutti che ho un cagnolino bellissimo... è quello ritratto nell'avatar.
      Non ho avuto bisogno di farmi fare le foto col cane perché ci aveva già pensato Tiziano a fare il ritratto. Infatti potete notare come il cagnolino è felice, sereno, non ha un palmo di lingua di fuori come lo stessero strozzando per tenerlo fermo.

      Elimina
    2. Noi lo sappiamo ma quelli del PUDE no , e gli garberebbe di molto, dicheno i sondaggisti:)
      Tiziano era un grande: e ammettiamo che c'aveva pure un bel nome(scusate mi sfuggita:))
      Io in quanto animalista sto cercando attivisti per controllare giornalmente pre e post affido : certe adozioni mica mi convincono.

      Elimina
  2. Ciao Silvia sei grande ti faccio i miei più sinceri complimenti, e colgo l'occasione per estenderli a tutti i partecipanti di questo forum Quarantotto in primis, siete veramente bravi.

    PS: poso postare su investire oggi citando naturalmente la fonte? E' troppo bello questo volantino perchè non giri in altri forum.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il volantino è fatto per "girare"...:-)

      Elimina
  3. Scusate per la lunga assenza, sono letteralmente immerso nel lavoro (alla faccia della spesapubblicaimproduttivabrutto). Leggo ma ho poco tempo di fare commenti lucidi e ragionati (insomma non vorrei scrivere ..azzate).
    A questo post, però, è d'obbligo fare i complimenti, sia all'autrice che al "padrone di casa", per l'impegno che definirei SOLIDO.
    Vorrei portare l'iniziativa al carnevale di Venezia, magari il w.end prossimo, quindi se c'è qualche attivista del PUD€ vicino di casa...batta un colpo, che ci si organizza :-).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Carlo, per quanto ricordo, al Carnevale di Venezia affluiscono anche molti tedeschi...:-)

      Elimina
    2. Nel Kit del bravo attivista del PUDE ci dovrebbe essere anche un volantino in tedesco, o almeno c'era... Francescoooo, rimettilo!
      https://docs.google.com/folder/d/0Bww42SIreWrkcXRsMVZGeVpId1k/edit

      Elimina
    3. Ecco, l'organizzazione PUDE non può trascurare il valoroso "alleato" germanico

      Elimina
  4. Cara Silvia, leggendo il volantino mi è venuto in mente un vecchio slogan "creativo", e dato che il tempo è galantuomo, e la Storia pure, chissà mai che la profezia non si avveri:
    "una risata vi seppellirà"
    ("vi", a scanso di equivoci, sta per "loro", non già per "voi-noi")

    RispondiElimina
  5. Non so se li seppellirà una risata o qualcos'altro, ma aiuta a riportarli alla giusta dimensione, cioè a "tiro" di tutti...
    E a decodificare in maniera immediata ed esatta i loro messaggi (e il loro vero pensiero). Questi ci disprezzano e noi li prendiamo per il c...!

    In attesa degli €urotroll e dell'€uropatrol, siamo partiti prima...

    RispondiElimina
  6. Cari Sil-viar e Quarantotto,

    Ho appena finito di leggere un trafiletto (non saprei se definirlo articolo tanto lo svilimento) su:
    http://www.wallstreetitalia.com/?idhp=2
    Titolo notizia:
    Prove di collasso: Venezuela svaluta la moneta del 32% (n.b. la percentuale è quantomeno inesatta secondo i dati poi riportati nello stesso trafiletto!).
    Commento dell'autore a centro pagina parte finale in grassetto:
    "..Questa ennesima svalutazione della moneta locale ha enormemente ridotto il potere di acquisto dei venezuelani, mentre l'inflazione - secondo fonti non interne - e' oggi al 22%.
    E' un esempio concreto di quel che potrebbe accadere in Italia se si puntasse - come qualcuno chiede seppure in modo confuso - sull'uscita dall'euro, sul ritorno alla lira e sulla rinnovata sovranità monetaria extra Ue.."
    Ho ritenuto allora opportuno lasciargli il seguente e personale commento:
    "Ha ragione l'articolista.
    Puntare in modo confuso al ritorno alla Lira, che delirio.
    Ci sarebbe sicuramente un'invasione di rettiliani che distruggerebbero il mondo con le locuste.
    Le cavallette massacrerebbero i raccolti e per comprare un pezzo di pane ci vorrebbero autoarticolati di banconote.
    Sicuramente la pioggia acida ci scioglierebbe e verremmo tutti bruciati in un enorme falò.
    Ha ragione l'articolista.
    Quando ci sono i dati c'è tutto e le conferme del mondo cattivo non mancano mai, anche quelle di chi taccia di confusione gli altri e poi argomenta con i melodrammi!
    Scusate l'ironia che vuol esser solo bonaria."
    Un saluto,
    Elmoamf

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei troppo gentile nell'animo: ma quale scuse gli dovevi? Si scusassero loro per le fandonie...

      Elimina
    2. Hai ragione, è una mia pecca ma è la mia indole "mediata".
      Di persona sono molto meno accomodante e la mia consorte ne sa qualcosa!
      Ad ogni modo, come al solito e nel mio segno prolisso, ho iniziato ad inserire commenti e riferimenti più incisivi.

      Un saluto,
      Massimo

      Elimina